mercoledì 8 maggio 2013

Esame di Stato

Pensavo, fresca di laurea, di essere un Architetto. Ma mi sbagliavo.
Dopo la laurea, infatti, c'è uno strano limbo prima di poter mettere davanti al nome la sigla Arch. Un limbo che prende il nome di Esame di Stato per l'Abilitazione alla Professione di Architetto.
Non si possono firmare i progetti, prima di aver passato l'esame di stato.
Non si può partecipare agli appalti, prima di aver passato l'esame di stato.
Non si può restaurare nulla, prima di aver passato l'esame di stato.
Non ci si può candidare alle cariche pubbliche,prima di aver passato l'esame di stato.
Non si possono fare concorsi, prima di aver passato l'esame di stato.
Insomma se non sei abilitato, non puoi fare nulla di più che continuare a chiederti a che cosa è servita la tua laurea.
E qui arrivano le note dolenti: solo il 30% dei candidati iscritti in media supera le tre prove (due scritti e un orale), ovvero, ci sono due possibilità su tre di essere bocciati. Ho deciso, per questo motivo, di condividere con voi, nelle prossime settimane, alcuni appunti sulla prima prova scritta e sull'orale.


Stay tuned su Be ArchiStar


1 commento:

  1. Ciao avresti info da darmi sul TEMA ovvero la seconda prova scritta ?

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Google+ Followers

Be ArchiStar Copyright: Don't use photos without permission or in incorrect way. Powered by Blogger.

SUBSCRIBE TO NEWSLETTER

HAI GIA' SOSTENUTO L'ESAME DI STATO?

Archivio blog

Cerca